Vediamo come le Heikin Ashi possono diventare uno strumento utile alle tue strategie.

Poter prevedere il trend di un titolo può diventare un informazione utile per ridurre le perdite e massimizzare i profitti in relazione all’andamento del sottostante.

La maggior parte dei trader inseriscono, nei loro grafici, le candele giapponesi comunemente conosciute come Candlestick, tuttavia per alcune strategie, come Codice 8, la strategia del nostro OptionsTeam, le Heikin-Ashi risultano essere più efficaci.

Le Heikin-Ashi sono delle barre all’interno delle quali si va a definire una media, ecco perché il nome di queste candele deriva proprio dal termine giapponese “media della barra”.

Le candele Heikin-Ashi puliscono il grafico da quelli che in gergo tecnico vengono definiti i “rumori del mercato” infatti l’andamento di un sottostante è determinato da molteplici fattori, uno dei quali è il sentimento degli operatori…

Ecco la formula delle Heikin Ashi

Le Candlestick sostanzialmente sono formate dal calcolo di n barre OHLC, che raggruppano il prezzo di apertura (O), il prezzo massimo (H), il prezzo minimo (L) e la chiusura della barra (C).

Le Heikin-Ashi hanno una formula così composta:

Chiusura X = (Apertura + Massimo + Minimo + Chiusura)/4

Apertura X = [Apertura X (della barra precedente) + Chiusura (barra precedente)]/2

Massimo X = Massimo tra il massimo(H), AperturaX, ChiusuraX

Minimo X = Minimo (tra Minimo, AperturaX, ChiusuraX)

Hanno una struttura apparentemente simile a quella delle Candlestick tuttavia osservando nel dettaglio la sequenza delle candele si nota come esse siano tutte verdi o tutte rosse a seconda del trend in atto.

Quindi, un trend rialzista apparirà con candele tutte verdi mentre un trend ribassista candele tutte rosse.

Potrebbe sembrare una banalità ma esse definiscono la potenziale direzione del trend o meglio danno dinamicità al movimento del titolo.

Quali sono i segnali che possono essere classificati come un campanello di allarme e in alcuni casi un segnale di inversione della tendenza?

1. Una candela con un corpo piccolo e delimitato da shadow (ombra) nella sua parte superiore ed inferiore è il classico segno di indecisione creatosi tra acquirenti e venditori (vedi figura).
2. Candele Verdi indica la tendenza di un trend fortemente rialzista.
3. Candele Rosse di un trend ribassista.
4. Candele Verdi senza shadow nella parte inferiore del corpo indicano un trend al rialzo.
5. Candele Rosse senza shadow nella parte superiore del corpo è un ulteriore segnale di trend ribassista.

Un trend è composto da fasi impulsive e fasi correttive per questo motivo se il titolo si troverà in una fase di rialzo non significa necessariamente che apparirà solamente con candele verdi ma nei momenti di respiro e correzione avrà candele rosse che non saranno da definirsi come cambiamento del trend in atto, vale la medesima considerazione per un trend al ribasso con fasi correttive espresse da candele verdi.

Un segnale di cambio di tendenza dovrà essere appurato con l’aiuto di altre componenti grafiche.

Attualmente il nostro OptionsTeam utilizza le Heikin-Ashi per la strategia Codice 8 (che uscirà sul mercato ad inizio 2018), le quali su un grafico daily, unite ad altri indicatori ed oscillatori, danno utili segnali di tendenza.

Ricorda sempre che tutti gli strumenti utili per una strategia vincente, come queste candele, non sono garanzia di profitti ma sicuramente aiutano a ridurre il rischio ed aumentare il successo!

Quindi ricorda che disciplina, studio e tanta dedizione fanno di te un Trader Vincente!

Buon Trading
Beatrice Boni